AMD, l’azienda di processori per PC che produce anche le CPU e le GPU di PS5 e Xbox Series X/S, prevede che le scorte di console next-gen inizieranno ad aumentare gradualmente nella seconda metà del 2022, man mano che i problemi di fornitura dei chip inizieranno a diminuire.

Durante la Code Conference in California (via CNBC), il CEO di AMD, Lisa Su, ha spiegato che le forniture di chip per la prima metà del 2022 saranno probabilmente limitate. Questa carenza globale, tuttavia, inizierà ad avere un minor impatto dalla seconda metà del 2022. A detta di Su questo è grazie ai nuovi impianti di produzione costruiti lo scorso anno che starebbero iniziando a dare i loro primi risultati.

“Possono volerci dai 18 ai 24 mesi per mettere su un nuovo impianto [di produzione], e in alcuni casi anche di più”, ha detto Su. “Questi investimenti sono stati avviati forse un anno fa”.

La scorsa settimana Phil Spencer, capo di Xbox, aveva detto che i problemi di forniture di console continueranno nel 2022. Spencer aveva dichiarato che, almeno per Microsoft, la carenza di chip non è l’unico fattore che ha impedito di produrre tante Xbox Series X/S quante desiderate.