Nel corso delle scorse settimane e mesi si è parlato non poco della retrocompatibilità di PS5 con giochi di generazioni precedenti: sappiamo che la console next-gen sarà retrocompatibile con il 99% dei titoli per PS4, ma non abbiamo mai avuto conferme ufficiali su PS3, PS2 e PS1, nonostante indizi da Ubisoft.

Il CEO di Sony Interactive Entertainment, Jim Ryan, è stato intervistato da Famitsu poco dopo il PlayStation 5 Showcase di ieri, dove ha parlato molto della PS5 ed ovviamente della retrocompatibilità. Qui, quando gli è stato chiesto della retrocompatibilità di PS5 con PS3 e giochi più vecchi, Jim Ryan ha affermato che il team non aveva abbastanza tempo per lavorarci.

“Teniamo presente l’ingegneria specializzata per la PS5, poiché abbiamo prodotto il dispositivo. In mezzo a tutto ciò, la PS4 ha già 100 milioni di giocatori; abbiamo pensato che avrebbero dovuto giocare anche ai titoli PS4 su PS5, quindi abbiamo incluso la compatibilità con la PS4,” ha spiegato Ryan. “Durante l’implementazione di questo sistema, abbiamo anche concentrato i nostri sforzi sull’utilizzo dell’SSD ad alta velocità e del nuovo controller DualSense. Quindi, sfortunatamente, non siamo riusciti a realizzare tali compatibilità.”

Ryan ha dunque confermato qualcosa che era nell’aria da diverso tempo, ovvero l’assenza della retrocompatibilità di PS5 con i giochi per PS3, PS2 e PS1. Se vogliamo recuperarne alcuni ci toccherà sfruttare il PS Now oppure prendere in mano una console originale, così come una copia del titolo che desideriamo.

PS5 sarà disponibile sul mercato il 19 novembre 2020. Ryan ha parlato in queste ore anche di come un servizio come Xbox Game Pass non sia sostenibile per PlayStation Studios.

Fonte: Famitsu | Via: Siliconera