Uno studio legale degli Stati Uniti che ha, in passato, creato una class action contro Nintendo per il Joy-Con Drift sta ora pensando di fare la stessa cosa, ma questa volta contro Sony per il drift del DualSense.

Negli ultimi giorni, infatti, sono aumentate le segnalazioni di giocatori che, in rete, hanno riportato di aver incontrato anche nel controller di PlayStation 5 questo fastidioso problema dove la console registra l’input dello stick anche se il joypad non viene toccato. Chimicles Schwartz Kriner & Donaldson-Smith LLP ha creato una pagina questionario sul proprio sito in cui chiede ai possessori di PS5 di segnalare le loro esperienze con il drift.

“CSK&D sta pensando ad una potenziale class action sulla base di report secondo cui il DualSense per PS5 soffrirebbe di problemi di drift e/o smettere di funzionare prima del dovuto,” si legge nell’introduzione della pagina. “In maniera specifica, viene riportato che il joystick su alcuni DualSense registrano automaticamente dei movimenti quando il joystick non viene toccato, e il tutto va ad interferire con il gameplay.”

Non sappiamo quanto sia esteso il problema del drift del DualSense, e il questionario di CSK&D è stato istituito molto probabilmente proprio per capire quante siano le persone ad avere un controller difettoso.