Quando un gioco multiplayer arriva sul mercato, dopo qualche tempo i nuovi giocatori spesso non riescono ad ottenere dei buoni risultati a causa della presenza di utenti veterani a causa della loro grande e lunga esperienza. Ovviamente è anche il caso di PlayerUnknown’s Battlegrounds, detto PUBG, che presto introdurrà un cambiamento per porre un rimedio a questa situazione.

Su console, con l’update 7.1 saranno introdotti i bot nelle partite pubbliche, la cui intelligenza artificiale sarebbe accuratamente programmata stando alle parole di PUBG Corp. in un nuovo post sul proprio blog.

“Abbiamo visto crescere il livello generale delle abilità dei nostri giocatori negli ultimi 3 anni,” ha scritto il team di sviluppo. “Molti giocatori più nuovi vengono eliminati molto facilmente, a volte persino senza fare in modo che possano infliggere qualche danno.”

Lo studio ha rassicurato che i bot capiranno quando si troveranno di fronte ad un pericolo ambientale, senza ad esempio lanciarsi da un fosso inutilmente. I bot saranno inoltre di grado di considerare la fisica dei proiettili mentre spareranno dei colpi con le loro armi. Ciò significa che in base al raggio di distanza l’accuratezza degli spari di questi utenti comandati dal computer cambierà notevolmente, rendendo così una partita ancora più dinamica.

La qualità degli oggetti rilasciati dai bot dopo la loro morte aumenterà pian piano che si andrà avanti nella sfida, facendo così modo che il loot sia più equilibrato.

Ci sono anche delle buone notizie per i giocatori più esperti che magari non hanno intenzione di giocare contro dei bot: il loro numero cambierà in base al proprio livello del MMR. Ad esempio, più il proprio rank è alto, minore è la possibilità di scontrarsi con un’intelligenza artificiale.

PUBG è disponibile su PC, PS4 e Xbox One.

Fonte: PUBG Corp