Quantic Dream è conosciuto principalmente come uno studio PlayStation (anche se non è di proprietà di SIE, ndr), ma negli ultimi tempi il team ha scelto di iniziare ad auto-pubblicare i suoi titoli su altre piattaforme come il PC e a rilasciare giochi di altri sviluppatori.

In un’intervista rilasciata a Nintendo Everything, i vertici di Quantic Dream hanno parlato della possibilità di rilasciare alcuni dei loro titoli come Detroit: Become Human su Nintendo Switch, e di come la Grande N aiuti il team a pubblicare i giochi di altri sviluppatori.

“Siamo davvero entusiasti di pubblicare il nostro primo titolo in assoluto su una piattaforma Nintendo [riferendosi a Sea of Solitude, ndr]! Come giocatori noi stessi, molti di noi si sono divertiti a giocare su console Nintendo nel corso dei decenni e quando finalmente abbiamo avuto l’opportunità di lavorare su Switch, l’abbiamo abbracciata immediatamente,” ha detto l’head of publishing Guillaume de Fondaumière. “Nintendo e Quantic Dream avevano già avuto dei colloqui in passato. In questo modo, siamo stati in grado di ricollegarci e iniziare a lavorare insieme rapidamente. Il processo è stato molto fluido, non solo nel ricevere i kit per permettere a Jo-Mei di iniziare a lavorare su Switch, ma anche per permettere a Quantic Dream di diventare un publisher Nintendo certificato”.

Detroit Become Human immagine 1

Per quanto riguarda, invece, l’arrivo su Nintendo Switch di giochi come Detroit: Become Human, Beyond: Two Souls e Heavy Rain, Quantic Dream ha detto che non ci sono dei “piani”. Nintendo Everything ha anche chiesto se questi titoli possono essere rilasciati sulla console nativamente o attraverso il cloud, ma “questi tre giochi rimarranno esclusivi per PC e PlayStation per il momento.”

La buona notizia è che probabilmente possiamo aspettarci più supporto per Nintendo Switch da Quantic Dream in futuro, con Fondaumière che ha menzionato che la compagnia francese “continuerà ad esplorare tutte le partnership che hanno senso per i nostri titoli e la nostra comunità in futuro.” Fondaumière ha anche detto che “Switch è una delle console più vendute negli ultimi anni e naturalmente la supporteremo, a partire da Sea of Solitude: The Director’s Cut, che è un’esclusiva Switch”.

Cosa ne pensate?