In occasione di un panel al GameLab di Barcellona, in Spagna, PlayStationLifeStyle ha intervistato il CEO di Quantic Dream, David Cage, per parlare del motivo della separazione della compagnia da Sony, diventando così indipendente.

Cage parla di un voler cambiare direzione, un poter seguire il proprio cammino diventando anche publisher di sè stessi, cosa che hanno iniziato a fare di recente con i propri titoli in esclusiva su Epic Games Store.

“Sentivamo che fosse arrivato il momento giusto per la compagnia, dopo 23 anni di cui 12 passati a lavorare esclusivamente per Sony, di seguire il nostro cammino ed esplorare direzioni diverse. Volevamo creare più di un gioco alla volta, volevamo diventare publisher di noi stessi, cosa che abbiamo iniziato a fare con la pubblicazione di Heavy Rain su PC e poi con Beyond: Two Souls e Detroit: Become Human.”

Si è poi parlato anche della collaborazione di Quantic Dream con NetEase, che ha deciso di finanziare la compagnia in questo nuovo percorso.

“Quando abbiamo incontrato le persone a NetEase, abbiamo capito che erano le persone giuste, avendo capito la visione che abbiamo avuto e riuscendo a supportarci nel realizzare questa visione. Siamo interessati al mercato asiatico e mobile. Abbiamo così tante idee diverse e cose pazze che vogliamo fare nel vicino futuro.”

 

Fonte: PlayStationLifeStyle