Il franchise di Resident Evil è tornato alle radici negli ultimi tempi, e non si può certo dire che Capcom non abbia pubblicato ottimi giochi. Oltre a Resident Evil 7 e Resident Evil Village, sono due i titoli che più hanno convinto i giocatori negli ultimi anni: i remake di Resident Evil 2 e Resident Evil 3. Proprio come i giochi originali, anche i remake sono in terza persona. Ma come sarebbero in realtà virtuale?

Un modder, praydog su GitHub, è al lavoro da qualche tempo su dei veri e propri porting VR di entrambi i remake. L’attenzione ai dettagli è a dir poco impressionante dato che i controlli riescono a far sembrare reali le armi più convenzionali, dalla pistola al coltello. Persino le cutscene sono visibili in 3D, ma in certe scene sono presenti alcuni bug che difficilmente saranno risolti a causa del posizionamento delle telecamere.

Su YouTube è possibile trovare un video gameplay che ci permette di dare uno sguardo a questa mod, e c’è da dire che giocarci fa tutto un altro effetto. Praydog ha rivelato che sta lavorando anche a delle mod di Resident Evil 7: Biohazard e Resident Evil Village, ma che è ancora all’inizio.