GamingTalker è alla ricerca di collaboratori per le notizie, per saperne di più visita questa pagina!

Come già sappiamo, dopo pochissime ore dall’uscita i dataminers hanno iniziato ad esplorare il codice della demo di Resident Evil 3, il remake dell’omonimo titolo del 1999. Nella giornata di ieri vi abbiamo parlato di riferimenti al New Game Plus, alle difficoltà e ad oggetti collezionabili, ma oggi vi riportiamo qualcosa di davvero inaspettato.

Nel codice della demo del titolo, infatti, qualcuno ha trovato degli accenni alla Nintendo Switch, una piattaforma che non ha mai visto l’arrivo di un nuovo capitolo di Resident Evil, ad eccezione della versione cloud di Resident Evil 7 disponibile solo in Giappone. I riferimenti sono stati trovati nelle notifiche legate all’autosalvataggio, dove viene scritto “Per favore, non spegnere il/la tuo/a…”. Ovviamente qui troviamo PlayStation 4, Xbox One e PC, ma stranamente è presente anche Nintendo Switch.

Oltre a questo, ci sono dei riferimenti legati alla raccomandazione di visitare le pagine del gioco sui principali negozi digitali, tra cui il PlayStation Store, Microsoft Store, Steam e… il Nintendo eShop!.

In questo momento non ci è dato sapere perchè si parli di Nintendo Switch, una piattaforma dove i nuovi giochi di Resident Evil avrebbero dei problemi a girare vista la necessità di un potente hardware in grado di supportare un livello di grafica molto alto. Può anche darsi che Capcom abbia pensato di realizzare una versione in streaming del titolo, esattamente come Resident Evil 7, oppure un vero e proprio porting è (o era) in lavorazione.

Per il momento, vi ricordiamo che Resident Evil 3 sarà disponibile su PC, PS4 e Xbox One dal 3 aprile.

Fonte: RelyOnHorror