Dopo le lamentele sorte tra la community a causa della scoperta che la versione PC crackata di Resident Evil Village gira meglio di quella ufficiale, Capcom si è messa al lavoro per rilasciare un aggiornamento che, teoricamente, va a risolvere i problemi di stuttering per cui è nota.

Questa notte l’account Twitter di Resident Evil ha annunciato che un update per la versione Steam del gioco è ora disponibile e va a cambiare alcune cose, anche se non sembra essere molto al momento.

Cominciando dal primo cambiamento, la tecnologia FidelityFX Super Resolution di AMD, che funziona in modo simile al DLSS di Nvidia, è ora supportata. Questo significa che su PC è possibile giocare a frame rate più alti per una migliore esperienza di gioco.

In secondo luogo, Capcom ha apportato miglioramenti che vanno ad ottimizzare la criticata tecnologia anti-pirateria, quella che secondo i pirati causa proprio gli stutter su PC. Non sappiamo che cosa abbia cambiato Capcom, e qualcuno si chiede perché sia ancora presente nonostante il gioco sia stato ormai piratato.

Resident Evil Village è disponibile su Google Stadia, PC, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series X/S.