Secondo il sito Variety, Roblox, la nota piattaforma di creazione di giochi, dovrà affrontare una causa da 200 milioni di dollari per l’uso di musica di famosi artisti senza permesso.

La causa, intentata dall’NMPA (National Music Publishers’ Association), accusa Roblox di utilizzare “illegalmente” brani di artisti famosi sulla piattaforma senza il consenso dei detentori del copyright. Stando all’NMPA, in Roblox sono state usate canzoni di artisti come Ariana Grande, Imagine Dragons, deadmau5, Ed Sheeran e i Rolling Stones.

Il presidente/CEO della NMPA, David Israelite, ha annunciato la causa contro Roblox al meeting annuale del 2021 del gruppo commerciale.

“Roblox ha guadagnato centinaia di milioni di dollari richiedendo agli utenti di pagare ogni volta che caricano musica sulla piattaforma – approfittando della mancanza di comprensione del copyright da parte dei giovani – e poi non prendono praticamente nessuna azione per prevenire la violazione ripetuta o avvisare gli utenti dei rischi che stanno correndo”, ha detto Israelite nei suoi commenti alla riunione.

L’azione legale cerca danni monetari “per lo sfruttamento sfacciato di Roblox della musica senza licenze appropriate”, secondo una dichiarazione della NMPA. La causa “garantirà che gli autori di canzoni siano pienamente pagati per le loro opere sulla piattaforma e che Roblox prenda sul serio i suoi obblighi verso coloro che hanno reso il suo servizio così popolare e redditizio”.