SEGA ha annunciato questa settimana i risultati finanziari per l’anno fiscale terminato il 31 marzo 2022, ed ha rivelato in un report di voler puntare molto su remastered, remake e reboot delle sue serie di punta.

Nei prossimi cinque anni SEGA ha intenzione di rafforzare il catalogo delle sue IP più note come Persona, Sonic the Hedgehog e Yakuza riutilizzando, se necessario, vecchi titoli.

“Le strategie principali del nuovo piano a medio termine sono incentrate sull’approfondimento delle IP chiave esistenti, come Sonic, Phantasy Star, Yakuza, Persona e Total War, e sulla loro offerta ai mercati globali… Inoltre, dato il nostro ampio catalogo di IP che godono di un forte riconoscimento a livello mondiale, sfrutteremo attivamente le IP del passato e le svilupperemo ulteriormente, ad esempio tramite remastered, remake, reboot, ecc,” si legge nel report di SEGA.

SEGA dice di avere in programma di rilasciare 13 nuovi giochi da qui a marzo 2023, la fine del nuovo anno fiscale. Alcuni di questi li conosciamo già e sono Sonic Origins, Soul Hackers 2 e Two Point Campus, ma la maggior parte rimane sconosciuta. Quest’anno, inoltre, è il 25esimo anniversario della serie di Persona, ed è probabile che un remake o remastered di qualche capitolo (si spera Persona 3) sia già pianificato.