Dopo l’annuncio durante il podcast di Major Nelson della scorsa settimana, Microsoft ha confermato che nelle prossime ore (tecnicamente già oggi) cinque giochi Bethesda si aggiorneranno per supportare l’FPS Boost di Xbox Series.

“Come promemoria, FPS Boost impiega una varietà di nuovi metodi per raddoppiare il framerate originale su titoli selezionati. Framerate più alti e costanti rendono i giochi visivamente più fluidi, con conseguente gameplay più coinvolgente,” ricorda Microsoft sul proprio blog.

Per i cinque titoli che supporteranno l’FPS Boost da oggi, i giocatori possono aspettarsi di vedere un aumento da 30 FPS a quasi 60 FPS con l’FPS Boost, dice la casa di Redmond, il che non è affatto male. I giochi in questione sono The Elder Scrolls: Skyrim, Dishonored, Fallout 4, Fallout 76 e Prey.

In alcuni casi, poiché vengono richiesti requisiti grafici più elevati per avere l’FPS Boost attivo, continua Microsoft, la risoluzione è stata ridotta per assicurarsi che il gioco funzionasse senza problemi. i due titoli che hanno subito queste piccole modifiche sono Fallout 4 e Fallout 76. Per questi giochi, l’FPS Boost non è automaticamente abilitato.

È anche possibile premere il pulsante Xbox e vedere se un gioco ha l’FPS Boost e Auto HDR abilitati. L’FPS Boost richiede anche l’installazione dell’aggiornamento della console di marzo. Cosa ne pensate?