Un collezionista di videogiochi è riuscito a trovare quella che sarebbe una chiara prova dell’esistenza dell’SNK Millennium, una console mai rilasciata sul mercato apparentemente in sviluppo 20 anni fa.

Anthony Bacon, che possiede il canale YouTube Video Game Esoterica, ha ricevuto da un suo amico, Brian Hargrove, una scheda madre di SNK acquistata su Yahoo Auctions Giappone 15 anni fa. Non sapendo di cosa si trattasse, Hargrove ha scelto di mandare la scheda a Bacon, che avrebbe capito a che cosa appartiene: all’SNK Millennium. Per la precisione, questa scheda sarebbe un test per una console successore dell’Hyper Neo Geo 64 di SNK, piattaforma che non è riuscita a trovare il suo pubblico.

Le prime voci di corridoio riguardanti l’SNK Millennium sono emerse nel 1999. All’inizio si pensava dovesse uscire nel settembre 2000, ma nessuno l’ha mai vista per davvero. E sebbene non sia arrivata sul mercato, l’esistenza di questa scheda madre prova che la console ha passato una fase di sviluppo.

“Non ci sono mai state fotografie di un kit di sviluppo per quella piattaforma. So solo che il presidente di SNK, in quel periodo, fece riferimento al fatto che la compagnia ‘stava lavorando all’SNK Millennium’. Le riviste riportavano alcune voci che dicevano che avrebbe avuto una scheda madre basata su Pentium o che SNK avrebbe potenzialmente preso in licenza una CPU esistente e l’avrebbe sposata con una scheda grafica Matrox,” ha detto Bacon ad Eurogamer.

“La gente pensava che il progetto non fosse mai decollato, ma chiaramente è decollato, almeno fino a un certo punto”. Ma perché la console non è mai stata rilasciata? “Penso che sia stata solo la mancanza di volontà e la mancanza di risorse che li ha portati a dire: non possiamo farlo, ha aggiunto Bacon.

Bacon sta attualmente esaminando il file del BIOS per trovare qualche altro indizio sull’esistenza della console, ma non c’è davvero niente. Non ci sono giochi, non ci sono kit di sviluppo, non c’è documentazione. Questo significa che, anche se dovesse funzionare, Bacon non saprebbe come lavorarci.