Hikori Totoki, il CFO di Sony, ha detto in una recente riunione con gli azionisti che la qualità dei giochi first-party di PlayStation peggiorerebbe se fossero aggiunti al PlayStation Plus al lancio.

A differenza di Xbox Game Pass di Microsoft, il nuovo abbonamento della compagnia giapponese, in arrivo in Europa a giugno, non includerà i titoli degli studi di PlayStation al day one. Ci saranno certamente centinaia di giochi della libreria Sony, ma non gli ultimi arrivati.

Durante questa riunione Totoki ha affermato che, se Sony dovesse seguire il modello del Game Pass, meno risorse verrebbero riservate a questi giochi, ottenendo così come risultato un peggioramento della qualità.

“Mi asterrò dal fare commenti sulla strategia dei concorrenti: il nostro pensiero attuale è quello di avere un costo di sviluppo, un investimento adeguato in ricerca e sviluppo per prodotti di qualità, che miglioreranno la piattaforma e anche il business nel lungo periodo,” ha detto Totoki.

“Parlando dei titoli AAA per PlayStation 5, se li distribuissimo sui servizi di abbonamento potremmo avere bisogno di ridurre gli investimenti, e ciò deteriorerebbe la qualità dei titoli first party. Questa è la nostra preoccupazione,” ha continuato. “Vogliamo quindi assicurarci che i costi di sviluppo vengano sostenuti per avere prodotti solidi da introdurre nel modo giusto.”