GamingTalker è alla ricerca di collaboratori, per saperne di più visita questa pagina!

Nel corso di questo pomeriggio, Sony PlayStation ha rivelato che a partire da oggi pagherà tutti coloro che troveranno e segnaleranno delle falle di sicurezza nelle sue console, tra cui PS4, e nei suoi servizi online, inclusi siti web e PlayStation Network.

La compagnia giapponese ha infatti avviato un programma di bug bounty, assieme al noto sito HackerOne, per invitare tutti coloro che ne sanno molto sull’informatica a provare la sicurezza delle sue piattaforme. Inizialmente, spiega Geoff Norton, Senior Director of Software Engineering, il programma di bug bounty era privato e riservato ad alcuni ricercatori, ma che ora è aperto a tutta la community, che siano semplici giocatori o esperti del settore.

Il bug bounty offre ricompense per la segnalazione, con ovviamente una prova che ci sia un problema, di vulnerabilità nei suoi servizi: quella più interessante è senza dubbio per le vulnerabilità critiche di PS4, la cui paga minima è di 50 mila dollari.

Per saperne di più sul programma Sony invita a consultare la pagina dedicata di HackerOne. I contributi da parte della community aiuteranno la compagnia a proteggere e rendere ancora più sicuri i suoi servizi, che spesso vengono colpiti da attacchi di vario genere.

Fonte: PS Blog