Sembra che nella giornata di oggi DICE ed Electronic Arts abbiano iniziato a pubblicare un nuovo aggiornamento di Star Wars Jedi: Fallen Order principalmente dedicato alle versioni PS5 e Xbox Series X/S del gioco, giocabili tramite retrocompatibilità non essendo disponibili nativamente.

Chi ha, dunque, il gioco su PS4 e Xbox One e una nuova console potrà giocare a Star Wars Jedi: Fallen Order sulle piattaforme next-gen con diversi miglioramenti illustrati questo pomeriggio dagli sviluppatori e che ne analizzeremo ora.

Partendo dai miglioramenti generali, è stato migliorato il framerate su Xbox Series X | S e PlayStation 5 così come è stata introdotta la risoluzione dinamica in alcuni range, per un’esperienza a livello di risoluzione più elevata e migliore. Inoltre, su Xbox Series X e PS5 è stata migliorata la risoluzione del post-processing.

Parlando invece dei cambiamenti specifici per piattaforma, su Xbox Series S il framerate è stato aumentato a 60 FPS (da 45 FPS), così come su Xbox Series X in Performance Mode dove, come già detto, è stata anche introdotta la risoluzione dinamica nel raggio di risoluzione tra 1080p e 1440. Su Xbox Series X in Standard Mode, invece, il post-processing è stato aumentato a 4K, mentre la risoluzione dinamica è stata introdotta nel range tra 1512p e 2160p.

Infine, su PlayStation 5 il framerate è stato aumentato a 60 FPS (da 45 FPS), con il post-processing incrementato a 1440. La risoluzione dinamica è stata disabilitata e il rendering del gioco è a 1200p (da 810-1080p) sulla console di Sony, per qualche motivo.

Star Wars Jedi: Fallen Order è disponibile su PC, PS4, Xbox One.

Fonte: EA