Gli NFT sono una delle nuove mode di internet che ti fanno pensare di possedere qualcosa che, in realtà, non hai affatto, oltre ad essere un potenziale mezzo di speculazione. E proprio per questo motivo Valve ha annunciato di non volere alcun gioco legato a questa tecnologia, o, in generale, alla Blockchain e alle criptovalute su Steam.

La pagina che spiega il processo di iscrizione di uno sviluppatore su Steam è stata recentemente aggiornata con una nota che afferma che sul negozio “non sono permesse applicazioni costruite sulla tecnologia Blockchain che emettono o permettono lo scambio di criptovalute o NFT”.

A dare per primo la notizia è stato l’account Twitter di Age of Rust, un gioco per PC che offre ai giocatori degli NFT come ricompense per la risoluzione di puzzle. “Il punto di vista di Valve è che gli oggetti [in NFT] hanno un valore, e non vogliono permettere su Steam oggetti che possono avere un valore reale”, ha detto SpacePirate. Lo sviluppatore prevede di pubblicare il gioco altrove.

Non è chiaro quanti saranno i giochi colpiti da queste restrizioni: facendo una rapida ricerca su Steam con le parole chiave “NFT” e “Crypto” è possibile trovare qualche decina di titoli. Alcuni di questi sono però delle semplici parodie non legate per davvero alle tecnologie in questione.