Dopo una notevole richiesta nella giornata di ieri, Valve ha modificato il periodo di disponibilità dello Steam Deck, il suo dispositivo portatile rivelato alla fine di questa settimana.

I pre-ordini dello Steam Deck sono stati aperti ieri pomeriggio, e se i primi modelli arriveranno nelle mani dei giocatori a dicembre 2021, così non sarà per chi lo acquisterà ora. Se si prova a pre-ordinare oggi lo Steam Deck, infatti, ci si troverà davanti un avviso che dice che “la disponibilità prevista dell’ordine è ora il primo trimestre 2022“. Sarà quindi almeno un mese di attesa (considerando che il primo trimestre inizia a gennaio) rispetto a chi lo ha pre-ordinato ieri, e non è da escludere che i futuri ordini possano arrivare ancora più tardi.

In Europa la situazione sembra ancora essere, nonostante tutto, piuttosto ottima. In altri paesi come il Regno Unito, invece, i modelli più costosi arriveranno nel secondo trimestre 2022, mentre negli Stati Uniti persino tra un anno.

steam-deck-case-img01

Tra l’altro, in un’intervista rilasciata ad IGN, Valve ha rivelato di essere fiduciosa sul fatto che gli stick analogici dello Steam Deck non soffriranno di “drifting“.

“Abbiamo fatto una tonnellata di test sull’affidabilità, su tutti i fronti davvero – e tutti gli input e i diversi fattori ambientali e tutto quel genere di cose”, ha detto l’ingegnere dell’hardware Yazan Aldehayyat. “Pensiamo che questo funzionerà davvero bene. E penso che la gente ne sarà super felice. Penso che sarà un ottimo acquisto. Voglio dire, ovviamente ogni parte si guasterà ad un certo punto, ma pensiamo che la gente sarà molto soddisfatta e felice con questo”.

“Abbiamo scelto di proposito qualcosa di cui conoscevamo le prestazioni, giusto? Non volevamo correre rischi su questo, giusto? E sono sicuro che anche i nostri clienti non vogliono che rischiamo su questo,” ha aggiunto il designer John Ikeda.