Valve ha annunciato ieri lo Steam Deck, un nuovo dispositivo portatile che, alla fine, è un vero e proprio PC.

In un’intervista rilasciata ad IGN, il presidente di Valve, Gabe Newell, ha parlato del prezzo dello Steam Deck (che parte da 419,99 euro), affermando che bisognava essere “molto aggressivi“. A detta di Newell, la priorità principale era quella di assicurarsi che i giocatori PC potessero prendere lo Steam Deck e assicurarsi che funzionasse perfettamente. Il prezzo veniva dopo.

“Voglio prendere questo e dire: oh, funziona tutto. È tutto veloce. È tutto… e poi il prezzo era secondario e doloroso. Ma questo era chiaramente un aspetto critico”, ha detto Newell. “La prima cosa era la performance e l’esperienza, [quelli] erano i vincoli fondamentali. È stato difficile, ma necessario.”

“Sapevamo che il prezzo era molto importante, quindi […] dall’inizio abbiamo progettato [il Deck] con questo in mente, e abbiamo lavorato molto, molto duramente per raggiungere quello a cui siamo arrivati”, ha aggiunto Shreya Liu di Valve in un’intervista separata.

“Non volevamo sacrificare la qualità del prodotto, quindi bilanciare tutto ciò in questa atmosfera di catena di approvvigionamento e di durabilità della produzione… era qualcosa che sapevamo fin dall’inizio che non avremmo sacrificato, quindi dovevamo trovare un modo”, ha concluso il designer John Ikeda.

Lo Steam Deck sarà disponibile da dicembre. I pre-ordini saranno aperti oggi.