La società madre di Rockstar Games e 2K Games, Take-Two Interactive, afferma di essere “molto scettica” nei confronti dei servizi in abbonamento come Xbox Game Pass ed EA Play.

In una riunione con gli azionisti a seguito della recente pubblicazione del suo report finanziario per l’ultimo trimestre fiscale, il presidente di Take-Two Karl Slatoff ha affermato che sebbene l’azienda sia “di mentalità aperta”, non pensa che gli abbonamenti saranno “l’unico modo o il modo principale” che i giocatori utilizzeranno per giocare in futuro, lasciando così intendere che pensa che il mercato non sia destinato a cambiare troppo.

“Non credo che le nostre opinioni siano cambiate molto. Abbiamo una mentalità aperta”, ha risposto Slatoff. “Siamo molto scettici sul fatto che gli abbonamenti saranno l’unico modo o il modo principale in cui viene distribuito l’intrattenimento interattivo. Questo è dovuto al modo in cui le persone lo consumano. E il prezzo per possedere un titolo è molto basso e ragionevole.”

Slatoff ha poi aggiunto che gli abbonamenti “possono svolgere un ruolo nella pubblicazione di un catalogo”, e osserva che Take-Two ha supportato più servizi ad abbonamento con titoli rilasciati in precedenza. Sia GTA 5 che Red Dead Redemption 2, ad esempio, sono apparsi per brevi periodi su Xbox Game Pass.

“Immagino che continueremo a farlo”, ha continuato Slatoff. “Alla fine della giornata, il consumatore deciderà e noi saremo dove si trova il consumatore”.

Fonte: GamesIndustry