Secondo Tom Henderson, noto insider, e l’affidabile sito VGC, Naughty Dog avrebbe quasi completato i lavori su un remake per PS5 del primo The Last of Us, che potrebbe essere rilasciato nella seconda metà del 2022.

In un tweet pubblicato ieri sera Henderson ha detto: “Ho sentito da più persone che il remake di TLOU è quasi finito e che potrebbe uscire durante la seconda metà del 2022”. Le prime voci di corridoio su un remake di The Last of Us si sono diffuse lo scorso anno, quando il giornalista Jason Schreier di Bloomberg aveva riportato che il progetto era inizialmente in sviluppo presso lo studio di San Diego di Sony, mai riconosciuto ufficialmente dalla compagnia giapponese. Anche il sito GameReactor, che in passato ha previsto titoli non ancora annunciati, ha riferito che un remake di The Last of Us è in sviluppo a Naughty Dog.

Questo non sarebbe però l’unico progetto di The Last of Us in lavorazione nello studio guidato da Neil Druckmann, ieri presente al CES 2022 per parlare di ciò che bolle in pentola a Naughty Dog. Secondo Henderson, probabilmente per accompagnare l’uscita della serie TV di HBO, Naughty Dog starebbe lavorando anche sul multiplayer di The Last of Us 2 e su una Director’s Cut di quest’ultimo gioco. Se non è la prima volta che sentiamo parlare del multigiocatore del kolossal del 2020, della Director’s Cut di The Last of Us 2 non abbiamo mai avuto vere e proprie informazioni.

Henderson ha spiegato che sa che entrambi i giochi usciranno prossimamente, ma non sa esattamente quando e come. “Rilasciarli assieme sarebbe un ottimo compromesso se God of War venisse rinviato al 2023,” ha detto. “Ma questa è solo una mia speculazione per il momento.”

“Penso che l’obiettivo generale sia quello di aumentare il clamore per la serie di HBO, quindi vedremo cosa succederà,” ha concluso. “E ad essere onesti, il terzo trimestre del 2022 di Sony sembra un po’ poco brillante al momento. Quindi vedremo cosa succederà!”