Lo scorso mese 2K Games e Supermassive Games hanno annunciato di aver rinviato il lancio della componente multiplayer dell’horror The Quarry. Mentre il gioco è arrivato nella data prevista, la modalità multigiocatore non è ancora tra noi, e per un motivo ragionevole.

In un’intervista rilasciata ad IGN, il creative director Will Byles ha affermato che il multiplayer di The Quarry è stato posticipato per via della guerra in Ucraina. Byles ha spiegato che una parte del team abita nel paese invaso dalla Russia, e che per questo motivo la priorità era ovviamente mettere in salvo tutti.

“Abbiamo avuto un problema un po’ strano con il multiplayer perché… una parte del nostro team ha sede in Ucraina”, ha detto Byles. “Quindi abbiamo dovuto rinviato il multiplayer perché dovevano spostarsi. Abbiamo dovuto spostare i server da Kiev a Varsavia e quei ragazzi sono dovuti andare là perché ovviamente era molto pericoloso”, ha continuato. “Ci vorranno letteralmente un paio di settimane. In realtà è già pronto. Ora deve essere testato”.

The Quarry è disponibile su PC, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series X/S.