The Sinking City è stato rimosso da Steam e altri negozi digitali lo scorso anno, in seguito alla nascita di un conflitto legale tra Frogwares e l’ex publisher Nacon che continua ancora oggi. La situazione è peggiorata nelle scorse ore, dopo che il gioco è stato pubblicato su Steam senza l’approvazione del team di sviluppo originale.

In un recente video, Frogwares ha accusato Nacon di aver caricato su Steam una versione “modificata illegalmente e pirata” di The Sinking City. Al momento dell’accusa il gioco era ancora su Steam, ma, come riporta VICE, ora è stato rimosso.

Cercando il titolo su Steam o visitando direttamente la pagina del gioco, è possibile notare che si viene rimandati alla pagina principale di Steam. Questo accade quando la pagina non richiesta non è disponibile, perché non esistente o perché rimossa.

“The Sinking City è stato in discussione nei tribunali francesi per un po’ “, ha detto il VP del marketing di Valve Doug Lombardi in una dichiarazione a VICE Games. “Una decisione provvisoria lo scorso autunno sembrava dare a Nacon il diritto di distribuire il gioco su Steam mentre il contenzioso procedeva. Tuttavia, oggi abbiamo ricevuto un avviso di rimozione tramite DMCA per la versione che Nacon ha recentemente pubblicato, quindi abbiamo risposto a tale avviso”.

Al momento non ci è dato sapere se The Sinking City tornerà presto su Steam, ma il gioco rimane ancora acquistabile presso alcuni canali specificati da Frogwares.