Secondo un nuovo report di Bloomberg Toshihiro Nagoshi, il creatore della serie di Yakuza, lascerà SEGA dopo 32 anni per far parte della compagnia di videogiochi cinese NetEase.

Stando al report del noto sito, Nagoshi sarebbe in una fase di negoziazione finale con la casa di Hangzhou, una tra le compagnie dell’industria videoludica più grandi al mondo. All’interno di NetEase Nagoshi dovrebbe creare il suo team e iniziare a sviluppare nuovi giochi per l’azienda, ma un contratto finale deve ancora essere finalizzato.

Questo report dimostra come le compagnie cinesi, ad esempio NetEase e Tencent, siano sempre più interessate al mercato videoludico occidentale e asiatico. Lo spostamento del focus arriva dopo l’introduzione di regole davvero estreme per il gaming in Cina, in particolare per i minorenni che non possono effettuare acquisti in-app e giocare per pochissime ore alla settimana.

Sia NetEase che Tencent negli ultimi tempi hanno iniziato a collaborare con aziende non cinesi. Blizzard e NetEase hanno una partnership dal 2008, con quest’ultima che pubblica i giochi di Activision in Cina. TiMi Studios, studio di proprietà di Tencent, si è fatto notare negli ultimi tempi per giochi come Call of Duty Mobile e il più recente Pokémon Unite.