È da settimane che si rincorrono in rete le voci di corridoio su una possibile acquisizione di Ubisoft da parte di alcune società di private equity. Ad aprile un report di Bloomberg aveva suggerito che Blackstone Inc. e KKR & Co. avrebbero un interesse nell’acquisire Ubisoft, mentre all’inizio di maggio abbiamo appreso che la famiglia Guillemot potrebbe comprare le azioni della sua azienda per rimanere indipendente.

Ora, in una recente riunione con gli azionisti (via Eurogamer), Yves Guillemot, CEO di Ubisoft, ha voluto ribadire la sua posizione sulla questione. “Si è parlato molto di consolidamento nel settore, e in Ubisoft in particolare”, ha detto Guillemont, aggiungendo che la sua “posizione generale è chiara”.

“Come abbiamo detto lo scorso febbraio, abbiamo tutto ciò che ci serve per rimanere indipendenti“, ha continuato Guillemot. “Abbiamo il talento, la scala industriale e finanziaria e un ampio catalogo di potenti proprietà intellettuali per creare un valore enorme nei prossimi anni. Abbiamo piani per costruire partnership strategiche con i più grandi nomi dell’intrattenimento e della tecnologia”.

Guillemot ha aggiunto che le attuali speculazioni su una potenziale acquisizione “stanno mettendo sotto gli occhi di tutti il reale fascino e valore della nostra salute e del nostro potenziale”. Tuttavia, il CEO ha sottolineato che, come accade per tutte le società quotate in borsa, il consiglio di amministrazione di Ubisoft esaminerà qualsiasi offerta.