Nel recente resoconto finanziario, Ubisoft ha fatto notare come il suo ultimo titolo, Ghost Recon Breakpoint, sia stato quasi un fallimento, e sembra che abbia intenzione di imparare dai suoi errori.

Nell’ultimo episodio di Kotaku Splitscreen, il giornalista Jason Schreier ha parlato di come la compagnia transalpina stia cambiando il suo approccio verso l’inizio dei nuovi progetti. A quanto pare, Ubisoft ora vuole rendere più unici i suoi giochi dandogli un aspetto sempre più diverso dagli altri.

Una delle maggiori critiche sferrate dai giocatori alla compagnia riguarda proprio i molteplici elementi in comune presenti nei suoi titoli, ma tutto ciò potrebbe cambiare presto.

Schreier ha anche parlato delle possibili motivazioni che hanno portato al rinvio di Gods & Monsters e Watch Dogs Legion. Lo sviluppo del primo non andava molto bene, e il fatto che il team fosse lo stesso di Assassin’s Creed Odyssey sicuramente non ha aiutato. Watch Dogs Legion, invece, potrebbe essere stato rinviato per la difficoltà riscontrata nel lavorare sulle complesse meccaniche base del gioco.

Questa scelta di Ubisoft potrebbe andare ad impattare sui titoli già in lavorazione per il futuro, magari quelli previsti per le future console PS5 e Xbox Scarlett.

Fonte: Reddit