Un nuovo report del sito SeekingAlpha suggerisce che la famiglia Guillemot, attualmente proprietaria dell’azienda francese, starebbe considerando di comprare più azioni di Ubisoft possibili per evitare una possibile acquisizione.

Secondo il report, la famiglia Guillemot, che ha fondato Ubisoft nel 1986, si spingerà fino a rendere privato il colosso videoludico per mantenerne la proprietà. La famiglia Guillemot attualmente possiede il 16% delle azioni di Ubisoft e il 22% delle sue azioni con diritto di voto.

Per raggiungere questo obiettivo, Yves Guillemot, CEO di Ubisoft, e la sua famiglia starebbero valutando la possibilità di collaborare con una società di private equity.

Sotto la guida di Yves Guillemot, Ubisoft si è trasformata in una compagnia di successo che genera miliardi di euro di entrate ogni anno grazie ai suoi titoli live service (non sempre del tutto popolari) e giochi AAA.

Un report di Bloomberg ha rivelato alla fine di aprile che tra le società interessate a Ubisoft ci sarebbero Blackstone, che ha investito in Epic Games, AppLovin e Google, e KKR & Co..