Da mesi l’Australia è devastata da enormi incendi che hanno causato la morte di decine di persone, di milioni di animali e la distruzione di moltissime abitazioni e, ovviamente, ettari su ettari di foreste e boschi che ricoprono la superficie delle regioni del New South Wales, Victoria, Sud Australia e Queensland.

La lotta continua da tempo, ma sembra che non si riesca a trovare una soluzione a questa catastrofe: sono in tanti tra persone famose, compagnie e organizzazioni ad aver scelto di supportare il paese realizzando delle donazioni in forma monetaria. Tra queste c’è anche la divisione australiana di Ubisoft, che ha effettuato una donazione di 30 mila dollari all’Australian Red Cross DIsaster and Recovery Relief Fund.

La compagnia ha dichiarato di stare ascoltando le richieste dei giocatori di inserire in alcuni titoli, come Rainbow Six Siege, degli oggetti estetici per incoraggiare le donazioni, ma ha scelto di non lavorarci perchè “è necessario un intervento immediato, e i tempi di sviluppo per funzionalità simili sono decisamente considerevoli”.

Ubisoft ha poi pubblicato ulteriori tweet nel quale incoraggia chiunque ad effettuare anche solo una minima donazione per poter supportare l’intera Australia e tutte le persone coinvolte in questo enorme disastro.