Un nuovo report di Bloomberg ha svelato che un ingegnere di Microsoft è riuscito a rubare 10 milioni di dollari in carte regalo di Xbox utilizzando una falla nel sistema di pagamento della compagnia americana.

Volodymyr Kvashuk era un impiegato di Microsoft che aveva come compito quello di controllare il corretto funzionamento del sistema di acquisto dell’azienda. Per assicurarsi che il sistema di pagamento funzioni correttamente, la casa di Redmond assume ingegneri che devono effettuare finti acquisti sul negozio con un account di prova. Se tutto va come previsto, quando uno di questi profili prova a comprare un PC, ad esempio, l’acquisto va a buon fine, ma nulla viene effettivamente consegnato alla sua porta di casa. Anche un finto acquisto di un prodotto digitale non dovrebbe fornire niente, ma non era così.

Kvashuk, infatti, aveva scoperto che il sistema di pagamento forniva codici funzionanti delle carte regalo di Xbox, e invece di segnalare il problema ai suoi superiori decise di fare tutt’altro. All’inizio Kvashuk aveva ottenuto codici da 5 e 10 dollari, ma poi, quando aveva capito che poteva fare molto di più, ha iniziato ad usare account di altri dipendenti per coprire le sue tracce e acquistare più carte regalo possibili.

Una volta “acquistati”, Kvashuk rivendeva i codici su negozi di criptovalute come Paxful. Il guadagno totale di questa truffa si aggira attorno ai 10 milioni di dollari. Microsoft, quando ha capito che qualcosa non andava, ha segnalato il tutto agli agenti federali, che lo hanno arrestato.

Kvashuk è stato condannato a 9 anni di prigione, e sarà probabilmente deportato nel suo paese d’origine, l’Ucraina, una volta che uscirà dal carcere. Inoltre, come pena dovrà restituire più di 8 milioni di dollari a Microsoft.