L’account Twitter del gruppo di anti-cheat ACPD ha pubblicato nelle scorse ore un video di un nuovo software per i cheat basato sul machine learning che potrebbe potenzialmente funzionare anche su console.

Stando a quanto riportato da ACPD, questo software verrebbe prima eseguito su PC e arriverebbe su console tramite una scheda di acquisizione, questo per aggirare le misure di sicurezza della piattaforma. Un video promozionale suggerisce che il software utilizza l’intelligenza artificiale per rilevare elementi come il movimento del nemico e le armi specifiche che vengono utilizzate, al fine di attivare l’auto aim e l’auto shoot.

“Il cheat utilizza il machine learning e invia input al controller ogni volta che vede un bersaglio valido”, ha spiegato ACPD. “Questo è l’auto aim ma più amplificato, senza che voi dobbiate fare nulla, tutto quello che dovete fare è mirare nell’area generale e la macchina farà il lavoro per voi”.

Negli ultimi anni il cheating è diventato un grosso problema per molti popolari giochi per PC. I giocatori su console, invece, sono relativamente protetti dalla natura chiusa delle piattaforme. Un software come questo, però, potrebbe rendere il problema più comune anche su PlayStation e Xbox.

ACPD ha concluso il discorso affermando che sebbene un software come questo possa essere ancora rilevato da Sony e Microsoft, sarebbe molto più difficile rispetto ai cheat tradizionali.