Epic Games ha annunciato oggi pomeriggio che, a partire da ora, tutti gli sviluppatori interessati possono scaricare la versione in Accesso Anticipato di Unreal Engine 5, la nuova versione del potente motore grafico creata appositamente per le console di nuova generazione.

Una nuova tech demo, che potete vedere in azione in calce alla notizia, ha evidenziato alcune delle novità dell’Unreal Engine 5 che possono essere provate già da ora. Epic Games, come prima cosa, spiega che questa build non è ancora pronta per un gioco in produzione. Quest’ultima, invece, è prevista per l’inizio del 2022 “con molti miglioramenti in termini di memoria, prestazioni e qualità, oltre a nuove funzionalità aggiuntive che andranno a beneficio dei creatori di tutti i settori”.

Parlando delle nuove funzionalità, l’Unreal Engine 5 introduce Nanite, un sistema di geometria di micropoligoni che consente di creare giochi con enormi quantità di dettagli geometrici, eliminando il lavoro noioso e dispendioso in termini di tempo. Lumen è invece una soluzione di illuminazione globale completamente dinamica. Con Lumen, è possibile creare scene dinamiche e credibili in cui l’illuminazione indiretta si adatta al volo ai cambiamenti dell’illuminazione diretta o della geometria.

unreal-engine-5-tech-demo-img06

L’Unreal Engine 5 introduce un nuovo sistema di partizione del mondo (ideato per gli open world) che divide automaticamente il mondo in una griglia e mostra le celle necessarie quando richiesto. Poi, c’è un nuovo sistema One File Per Actor che rende più facile la collaborazione. Infine, i Data Layer consentono di creare diverse variazioni dello stesso mondo, come versioni diurne e notturne, o set di dati specifici che vengono attivati attraverso il gioco, come livelli che esistono nello stesso spazio.

Toccando il discorso animazioni, gli strumenti come il Control Rig permettono di creare rapidamente rig e di condividerli su più personaggi, di metterli in posa in Sequencer e di usare il nuovo Pose Browser per salvare e applicare le pose come asset, e di usare il nuovo solver Full-Body IK per creare facilmente movimenti naturali. Il Motion Warping permette di regolare dinamicamente il movimento di base di un personaggio per allinearlo a diversi obiettivi con una singola animazione.

Infine, l’Unreal Engine 5 offre un nuovo sistema per l’audio: il MetaSounds è un sistema ad alte prestazioni che offre il controllo completo sulla generazione di grafici DSP audio delle sorgenti sonore, consentendo di gestire tutti gli aspetti del rendering audio per creare esperienze audio procedurali di nuova generazione.

Cosa ne pensate?