Sin dall’annuncio di Half-Life: Alyx, le scorte di Valve Index, visore per la realtà virtuale della compagnia americana, sono esaurite dappertutto. L’azienda di Steam è al lavoro per poter rendere disponibili più unità possibili, ma a creare problemi alla produzione è la continua diffusione del COVID-19 (Coronavirus).

Stando ad un comunicato rilasciato da Upload VR, la programmazione della produzione dei Valve Index è stata colpita dal virus, e proprio per questo nel corso dei prossimi mesi arriveranno sul mercato molti meno visori rispetto a quanto previsto nelle settimane scorse.

Valve ha dichiarato di star facendo il possibile per aumentare la disponibilità, visto anche l’imminente arrivo di Half-Life: Alyx, previsto per il 23 marzo 2020. Nel caso foste interessati all’Index, potete visitare la pagina dedicata di Steam e impostare un promemoria.

Half-Life: Alyx fu annunciato a novembre, e da quel momento più di 103 mila unità del Valve Index sono state vendute, e con il passare del tempo, anche all’inizio del 2020, si sono registrate molte carenze.

Il Coronavirus continua a causare disagi all’intera industria videoludica: dopo la scoperta di possibili mancanze di nuove Nintendo Switch in primavera dovute ad una mancanza di componenti, il virus ha fatto scegliere a Sony di non partecipare alla PAX East 2020 e alla GDC 2020. Sempre per questo motivo, il Taipei Game Show è stato rinviato a quest’estate, The Outer Worlds per Nintendo Switch ha subito un posticipo e le PUBG Global Series di Berlino sono state cancellate.

Fonte: Upload VR