Half-Life: Alyx ha segnato il ritorno di Valve nel mondo dello sviluppo dei videogiochi, ed è uscito fuori davvero un ottimo titolo. Ora, però, sembra che la compagnia si stia preparando per un ricco futuro.

In un recente annuncio di lavoro per Valve, si può notare che la società sta attivamente cercando di assumere almeno uno psicologo per aiutare a “creare nuove esperienze di gioco e tecnologie” in futuro. “Valve è una compagnia di intrattenimento e tecnologia determinata a progettare e fornire ai clienti esperienze di intrattenimento di livello mondiale”, si legge nel recente annuncio di lavoro.

“Assumiamo persone con un ampio set di competenze che esibiscono anche una profonda esperienza. Gli psicologi di Valve contribuiscono a un’ampia varietà di iniziative in tutta l’azienda e sono fidati per dare la priorità al loro lavoro in collaborazione con i loro colleghi”.

Per nuove esperienze di gioco e miglioramenti per lo store, non è raro coinvolgere una persona con un background psicologico quando si guarda al comportamento dei consumatori e ciò che le persone vogliono da un particolare servizio.

Per essere assunti è richiesta una laurea in psicologia (o un campo correlato) con una conoscenza avanzata delle statistiche, un background nella ricerca sui comportamenti di consumo di un mercato e un ampio background nella ricerca sui comportamenti cognitivi.

Fonte: Valve