Vampire The Masquerade – Bloodlines 2, il nuovo capitolo della serie RPG Paradox tratta dall’omonimo gioco da tavolo, era stato quasi cancellato. A rivelarlo è Fredrik Wester, CEO di Paradox, in una nuova intervista rilasciata al media svedese Nyhetsbyrån Direkt (via Avanza).

Nel corso dell’intervista Wester ha dichiarato che quando Paradox prese le redini della serie dai precedenti sviluppatori stava per decidere di fermare la produzione. “Quando abbiamo preso il controllo del gioco dallo sviluppatore originale abbiamo riflettuto a lungo sul se avessimo dovuto cancellarlo o portarlo avanti“, ha detto Wester. “Eravamo effettivamente pronti a fermare completamente la produzione, ma abbiamo ottenuto un ‘pitch’ che ci è sembrato abbastanza convincente. Ora abbiamo ottime speranze sul fatto che sarà un buon gioco che soddisfi le aspettative dei giocatori.”

A febbraio Paradox aveva annunciato di aver rinviato per la seconda volta in sei mesi Vampire The Masquerade – Bloodlines 2 e che lo sviluppo sarebbe passato da Hardsuit Labs ad un altro studio non ancora rivelato. Il publisher ancora ora non ha fornito informazioni sul nuovo sviluppatore del titolo, ma ha assicurato che si tratta di un team rispettabile e di talento.

Nell’intervista a Nyhetsbyrån Direkt, Wester ha infine rivelato di essere interessato a vedere come andranno le vendite del gioco prima di investire maggiormente nel genere. Vampire: The Masquerade – Bloodlines 2 uscirà su PC, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series.