In un’intervista al sito svedese Placera, Ebba Ljungerud, CEO di Paradox Interactive, ha dichiarato di non aspettarsi di vedere l’uscita di Vampire: The Masquerade – Bloodlines 2 nella prima metà del 2021.

Non credo che arriverà nella prima metà dell’anno, ma vedremo”, ha affermato l’amministratore delegato. Lo sviluppo di Bloodlines 2 è stato influenzato sia dall’abbandono del personale che dalla pandemia di COVID-19, così come la decisione di Paradox di rendere giocabile il titolo sin da subito anche su PlayStation 5 e Xbox Series X/S, con versioni standalone.

“Per poter sviluppare per la prossima generazione, è necessario disporre di kit di sviluppo dei produttori. E sono abbastanza sicuro che sia Sony che Microsoft siano state colpite dalla pandemia perché non avevano molti kit di sviluppo”, ha aggiunto Ljungerud.

“Non sappiamo ancora come influiscano i ritardi e vorremmo sapere internamente quando possiamo rilasciare qualcosa prima di annunciarlo. Ci vuole più tempo e diventa più complicato, ma non è vero che non è possibile. E guardi come ‘sembra che si possa vedere che stiamo investendo molto per il futuro, quindi ci sono sicuramente cose in cantiere’. C’è ancora molta strada da fare prima della fine del prossimo anno”, ha concluso la CEO di Paradox.

Vampire: The Masquerade – Bloodlines 2 è in sviluppo per PC, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series.

Fonte: Placera | Via: Eurogamer