Lo scorso mese era circolata in rete la notizia secondo cui un gruppo di creatori di ransomware, noto come “Egregor”, avrebbe ottenuto dei dati dalle reti interne di Crytek e Ubisoft. Prove vere e proprie della violazione non ne abbiamo troppe, ma secondo quando emerso dai documenti di Crytek, questa compagnia avrebbe pensato a fare un Crysis Battle Royale e le remastered del secondo e terzo capitolo. Ora, tocca a Ubisoft.

Come riportato da DSOGaming, sembra che il codice sorgente di Watch Dogs Legion sia trapelato online. Il codice sorgente per questo gioco tripla A è di circa 560 GB ed è già disponibile per il download su vari tracker torrent privati di cui ovviamente non condivideremo i link.

Accedendo al codice sorgente, i modder possono trovare un modo per abilitare e creare le mod per Watch Dogs Legion, e ciò andrebbe a migliorare o a rendere più divertente le tue partite. Avendo accesso al codice sorgente, i modder potrebbero eventualmente ottimizzare ulteriormente il gioco.

Parlando di scopi più loschi, invece, gruppi di cracking possono anche trovare un modo per violare le misure antipirateria del gioco. Non sappiamo se il titolo usi Denuvo o qualche altra sorta di DRM di cui non ci è dato sapere nulla, ma staremo a vedere.

Watch Dogs Legion è disponibile su PC, PS4, Xbox One e Google Stadia.

Fonte: DSOGaming