Microsoft ha ieri annunciato Windows 11, la nuova versione del suo popolare sistema operativo per PC. Tra le diverse novità troviamo un Microsoft Store completamente rinnovato: non solo è presente una nuova grafica, ma da qui (grazie all’Amazon App Store) sarà possibile scaricare app Android da eseguire su PC. Inoltre, grazie all’utilizzo di piattaforme di pagamento di terze parti gli sviluppatori potranno mantenere il 100% dei ricavi di un acquisto (questo non varrà per i giochi, però).

In una nuova intervista a The Verge, la casa di Redmond ha detto che vorrebbe vedere altri store come Steam ed Epic Games Store sul suo nuovo negozio, molto probabilmente come segno di apertura.

“In un modo Windows già ospita questi negozi, e se potremo farlo grazie al Microsoft Store [allora sono assolutamente invitati],” ha detto Panos Panay, capo dello sviluppo di Windows. “Certo, questo significa che se altri vogliono entrare nel nostro negozio sono i benvenuti. E per chiarire, sono incoraggiati, ed è per questo che stiamo costruendo queste nuove politiche.”

Panay si aspetta di vedere in futuro il Microsoft Store come un luogo dove tutti possono trovare le applicazioni di cui hanno bisogno senza pensare a negozi rivali. “Voglio davvero questa esperienza in cui si va nel negozio, si cerca l’app che si desidera e la si scarica,” ha continuato Panay.

Non è detto che Steam ed Epic Games Store accetteranno l’invito di Microsoft, ma nel caso in cui ciò dovesse succedere si tratterebbe di un notevole passo in avanti.