In una recente intervista a Gamesindustry, il capo di Xbox, Phil Spencer, ha ribadito la volontà da parte della divisione del gaming di Microsoft di acquisire altri studi come parte di una rapida espansione di Xbox Game Studios, che conta già 15 team di sviluppo indipendenti.

Negli ultimi due anni Xbox ha fatto crescere il portfolio di studi first-party sotto il suo controllo, come Ninja Theory (Hellblade), Playground Games (Fable e Forza Horizon), Obsidian (Fallout: New Vegas), inXile (Wasteland 3) e Double Fine (Psychonauts), e molto presto alcuni di questi annunceranno al mondo i loro ultimi lavori.

“Abbiamo acquisito molti studi in poco tempo, e vogliamo che continuino a stare sulla giusta strada,” ha dichiarato Spencer. “Mentre io e Matt [Booty, capo di Xbox Game Studios] parlavamo proprio di questo volevamo assicurarci di trattare gli studi in arrivo come parte dell’organizzazione intera, e sembra funzionare.”

“La prima priorità è quella di assicurarci che gli studi abbiano le cose di cui hanno bisogno per costruire le migliori versioni dei loro giochi. Ciò significa estendere le timeline e dare più budget,” ha continuato. “Abbiamo molto supporto da Satya Nadella, il CEO di Microsoft, e dalla CFO Amy Hood. Non ci sono segnali di rallentamento, ma andiamo ad un passo gestibile per noi come team di leadership.”

In questa occasione Spencer ha anche affermato di voler avere con sé altri studi: nel 2019 disse di voler acquisire uno studio asiatico, in particolare uno giapponese, probabilmente per ottenere un’importante fetta di mercato anche nel paese del Sol Levante, mentre all’inizio di questa settimana si sono intensificati i rumor su una possibile acquisizione di Warner Bros. Interactive.

Cosa ne pensate?

Fonte: GamesIndustry | Via: VGC