Acquisendo ZeniMax Media, Microsoft non si è portata a casa solo Bethesda, ma anche altri studi di proprietà del colosso americano, come id Software, noto per Doom, e Arkane Studios, al lavoro su Deathloop. Tra questi, tuttavia, figura anche il sogno di Phil Spencer, ovvero uno studio giapponese.

Il team di sviluppo del Sol Levante che Spencer, capo di Xbox, ha sempre voluto avere in Xbox Game Studios è Tango Gameworks, fondato a Tokyo, Giappone, nel 2010 da Shinji Mikami, ex sviluppatore presso Capcom, attualmente occupato su Ghostwire: Tokyo.

Tango Gameworks venne acquisita da ZeniMax Media pochi mesi dopo la sua fondazione, nell’ottobre del 2010. Il primo gioco dello studio è stato The Evil Within, survival horror pubblicato nel 2014, seguito poi tre anni dopo, nel 2017, da The Evil Within 2. Il terzo titolo sarà Ghostwire: Tokyo, in uscita su PS5 (come esclusiva temporanea, che però Microsoft onorerà e rispetterà) e PC nel 2021.

Per ora non ci è dato sapere se spopoleranno più di prima i giochi di Tango Gameworks in Giappone sotto Microsoft, visto che lo studio dovrebbe lavorare come prima, tuttavia questo potrebbe essere il momento giusto per la casa di Redmond di provare a fare qualcosa per ravvivare la sua fetta di mercato nel paese asiatico, che è davvero molto piccola.