Internet continua ad essere sconvolto dalla notizia dell’acquisizione da parte di Microsoft di Zenimax Media e di tutte le sue altre compagnie, come Bethesda, Arkane Studios e ulteriori studi, e come è ovvio che sia la casa di Redmond deve iniziare a chiarire qualche cosa.

Dopo che ZeniMax ha confermato che il supporto a The Elder Scrolls Online rimarrà invariato dopo l’acquisizione, Phil Spencer, capo del team Xbox, ha parlato dei giochi di ZeniMax in uscita come esclusiva temporanea su console come PS5, come ad esempio Ghostwire: Tokyo e Deathloop, che rimarrà sulla piattaforma Sony per almeno un anno.

A Bloomberg, Spencer ha spiegato che Microsoft sta pianificando di rispettare ed onorare gli accordi presi dai singoli studi con Sony per questi due titoli, mentre è il futuro a rimanere incerto. Per Spencer, infatti, i prossimi giochi Bethesda (e non solo) arriveranno su Xbox Game Pass al lancio, così come su PC e Xbox per certo. E per quanto riguarda le altre console? “Sarà deciso in base a caso per caso,” ha concluso Spencer.

Se il presente non subirà alcun cambiamento da quello che era poche ore fa, per dire, ci sono ancora tanti nodi da sciogliere sul futuro dei giochi ZeniMax esclusivi, tra cui potrebbe figurare Fallout New Vegas 2, chi lo sa.