GamingTalker è alla ricerca di collaboratori, per saperne di più visita questa pagina!

In questi giorni si è tornato a parlare di Xbox Series S, la versione meno potente di Xbox Series X con nome in codice Lockhart. La sua esistenza è ormai praticamente confermata, e come se non bastasse sono emersi in rete in questi ore dei documenti di Microsoft che includono dei riferimenti alla console next-gen.

In un nuovo articolo pubblicato su The Verge, il noto Tom Warren è venuto a conoscenza dei dettagli dell’hardware di Xbox Series S. Secondo delle sue fonti, il dev kit di Xbox Series X, con nome in codice Dante, avrebbe al suo interno una modalità speciale “Lockhart” che permette di abbassare le performance del kit di sviluppo a quelle che Microsoft vuole raggiungere con Xbox Series S.

Secondo Warren, la modalità Lockhart renderebbe utilizzabili 7.5GB di RAM, la CPU sarebbe leggermente underclockata (velocità inferiore, ndr), e la GPU avrebbe 4 TeraFlops. Nel caso in cui questo fosse l’hardware vero e proprio di Lockhart, ad eccezione della scheda video (quella di Xbox Series X è da 12 TFlops), Xbox Series S potrebbe essere in termini di performance la metà di Xbox Series X: quest’ultima, infatti, avrà 13.5GB di RAM utilizzabili, il doppio rispetto a quelli di Lockhart. La risoluzione a cui punterebbe Microsoft, inoltre, è 1080p o 1440p, e molto probabilmente niente 4K, riservato ad Xbox Series X.

Per saperne di più e per ricevere delle conferme o smentite su queste indiscrezioni ci toccherà aspettare un annuncio ufficiale della console che potrebbe avvenire tra poche settimane.

Fonte: The Verge