In occasione del lancio di Xbox Series X e Xbox Series S, il capo di Xbox Phil Spencer ha rilasciato un’intervista al The Guardian dove ha parlato di diversi argomenti, tra cui le previsioni di vendita delle due console. Sappiamo da tempo che Microsoft non comunica quante Xbox One sono state vendute, e così succederà anche per Xbox Series X/S stando a Phil Spencer.

“So che sembra manipolativo e me ne scuserò”, dice, “ma non voglio che il mio team si concentri sulle [vendite delle console]. Il risultato principale di tutto il lavoro che facciamo è quanti giocatori vediamo e quanto spesso giocano. Questo è ciò che guida Xbox. Se inizio a evidenziare qualcos’altro, sia pubblicamente che internamente, cambia il nostro focus. […] Divulghiamo pubblicamente i numeri dei giocatori. Questa è la cosa da cui vogliamo essere guidati, non quanti singoli pezzi di plastica abbiamo venduto”.

Spencer non fornirà dati nemmeno se Xbox Series X/S dovessero superare PlayStation 5 in termini di vendita. “Posso prometterti che non lo farò”, risponde. “Nell’ultimo anno abbiamo avuto Google e Amazon e ora Facebook che annunciano che stanno entrando nel nostro spazio del gaming. Non andrò a competere con i loro numeri in base a quante Xbox Series X ho venduto. [Google] non parlerà mai di quanti Chromecast Pro ha venduto. Parleranno di quanti giocatori hanno.”

In una seconda intervista rilasciata a Bloomberg, invece, Phil Spencer ha affermato che Microsoft sta cercando di potenziare ulteriormente le proprie capacità di sviluppo interno attraverso acquisizioni. “I giochi sono ciò che giocano i giocatori. Costruiamo queste piattaforme e questi servizi per offrire i migliori giochi ai giocatori di tutto il mondo, quindi abbiamo bisogno di una grande scorta di team di prima parte”, ha affermato.