XCOM: Enemy Unknown ha ribaltato la serie quando uscì nel 2012, rimuovendo diversi elementi da classica simulazione a favore di un campo da battaglia dinamico e manipolabile con soldati con i loro ruoli e poteri ben speciali. Ora, il designer Jake Solomon ha pubblicato un’immagine del suo documento con le idee per il reboot della serie, ed è molto diverso dal gioco che conosciamo oggi.

La bozza parla di un titolo che onora l’originale XCOM, ma con “elementi di azione e gioco di ruolo” che non sono realmente presenti nel gioco finale. Inoltre, il documento dice che il reboot dovrebbe avere dei “combattimenti tattici basati sulla suspense, a squadre” in “campi di battaglia 3D in tempo reale“, un qualcosa che non abbiamo mai visto prima in XCOM. Ci sono sfumature di una sorta di RTS, e si parla anche di aggiunta di veicoli al campo di battaglia. La trama presentata ha delle piccole idee che sarebbero poi state aggiunte nei giochi XCOM futuri.

L’espansione XCOM: Enemy Within presenta una fazione umana chiamata EXALT, e questo documento include un’enfasi sulla lotta contro altri umani che “aiutano segretamente gli alieni”. Altri concetti, come le missioni generate casualmente con terreno distruttibile, sono stati poi integrati nel design finale di XCOM: Enemy Unknown.