GamingTalker è alla ricerca di collaboratori, per saperne di più visita questa pagina!

Uno dei giochi in uscita questa settimana su Nintendo Switch è Xenoblade Chronicles: Definitive Edition, versione rimasterizzata del titolo per Nintendo Wii del 2011.

Come già sappiamo questa remastered includerà diverse novità, tra cui un epilogo speciale chiamato Future Connected. Tuttavia, fino ad oggi non sapevamo perchè Monolith ha scelto di creare questa nuova parte della storia, ma a spiegare le motivazioni dietro a ciò ci ha pensato Tetsuya Takahashi, il presidente dello studio giapponese, in una nuova intervista a Famitsu.

Lo abbiamo fatto perchè ci dispiaceva per Melia…,” ha detto Takahashi. “Non scherzo completamente quando lo dico. Con Future Connected, infatti, siamo in grado di attirare coloro che hanno già giocato a Xenoblade Chronicles: più precisamente, ci sono dei dettagli che si connettono al futuro di Xenoblade. Lo abbiamo dunque creato per due ragioni e mezzo. Un altro fattore che è avevamo già realizzato una mappa inutilizzata nel gioco principale, la Bionis’ shoulder, che secondo noi è adatta per l’ambientazione.”

Con una serie di tweet, inoltre, l’account giapponese ufficiale del franchise ha mostrato come saranno le schermate iniziali di Xenoblade Chronicles: Definitive Edition del gioco e dell’epilogo inedito. Monolith Soft ha anche confermato la presenza di una Modalità Teatro con cui si potranno visionare in qualsiasi momento tutte le cutscene presenti in-game, apportando anche delle leggere modifiche.

Xenoblade Chronicles: Definitive Edition sarà disponibile dal 29 maggio su Nintendo Switch.

Fonti: MyNintendoNews, DualShockers